Investigazioni su infedeltà

Investigazioni su infedeltà, entra nel vivo dell’azione: scopri come è possibile accertare un tradimento. Che si tratti di tradimento seriale o tradimento occasionale, le prove foto-video sono inconfutabili.
Fidelia si occupa con discrezione di investigazioni private, casi di tradimento coniugale, infedeltà, controllo minori e molto altro ancora.
Visita la pagina “Servizi” del nostro sito per visionare l’elenco completo. Chiamaci per una consulenza gratuita e senza impegno allo: 0805796216 e 3396763000.

Assegno di separazione ed assegno di divorzio

Una sentenza della Corte di Cassazione, chiarisce come l’assegno di separazione possa essere differente dall’assegno di divorzio, dato che vengono valutati parametri diversi per stabilirne l’entità. Dunque, per definire l’assegno di divorzio, il giudice non può fare riferimento solo alla situazione che era presente al momento della separazione, ma deve vagliare le condizioni attuali degli ex coniugi.

http://www.laleggepertutti.it/77156_assegno-di-divorzio-quanto-dipende-da-quello-di-separazione

La violazione di privacy viene punita

Balza all’occhio come la violazione di privacy sia punita. In questo caso specifico, trattasi dell’utilizzo illecito di un gps da parte di un ex convivente; vi ricordiamo, dunque, di rivolgervi sempre a dei professionisti per avere una consulenza, informarvi su ciò che è legalmente previsto e, quando è il caso, agire con tutte le autorizzazioni del caso.

http://www.federprivacy.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1338%3Aviola-la-privacy-della-ex-con-il-localizzatore-gps-denunciato&catid=42%3Aprivacy-a-societa&Itemid=198

Lecito ed utile l’intervento dell’investigatore privato

Ancora una volta, la Cassazione ha sottolineato che assoldare un investigatore privato al fine di provare una infedeltà tra coniugi sia assolutamente legale. Inoltre, la stessa Cassazione ha giudicato ammissibili, utili ed esaurienti le prove di un tradimento raccolte dall’investigatore. Ed in caso fosse necessario, l’investigatore potrà testimoniare in giudizio riportando relazione di ciò che ha documentato.

http://www.laleggepertutti.it/51282_investigatore-privato-si-alla-prova-del-tradimento

Assegno di mantenimento e sequestro

Una delle attività proprie dell’investigatore privato concerne la raccolta delle prove inerenti ad una infedeltà coniugale o prove atte a modificare le cifre del cosiddetto “assegno di mantenimento”, addebitato ad un coniuge a beneficio dell’altro.

L’assegno di mantenimento è addebitato al coniuge che in un certo qual modo “subisce” la separazione: quindi, spetta a chi non è stato causa principale della rottura ed, inoltre, nel caso in cui il soggetto non abbia adeguati introiti propri per mantenere se stesso o la prole dopo la separazione.

In caso di inadempienza del coniuge al versamento dell’assegno, sussistono diversi rimedi offerti dalla legge; tra questi, vi è il poco citato sequestro. Difatti,  l’ art. 156, comma 6, del codice civile stabilisce che il coniuge a cui spetta l’assegno può rivolgersi al giudice in caso di mancato versamento, ottenendo il sequestro di parte dei beni dell’obbligato, nonché ordinare ad eventuali terzi, che sborsano periodicamente somme all’obbligato, di destinare una parte delle suddette o la totalità al coniuge avente diritto.

Il sequestro non è relazionato alla gravità dell’inadempimento: quindi, anche sporadiche mancanze possono essere punite, utilizzando il sequestro proprio come garanzia del creditore.

Inoltre, il giudice può disporre, proprio in caso di pericolo di inadempienza, che il coniuge obbligato presti ulteriore garanzia, reale o personale.