Investigazioni FIDELIA (Chi siamo)

Investigazioni FIDELIA

L’ Agenzia Investigativa Fidelia presente con i suoi servizi su tutto il territorio nazionale, è ubicata nel centro della città di Bari, nei pressi della Fiera del Levante, esattamente in Via Pietro Oreste 14/a, dove riceve i suoi clienti in forma riservata in un confortevole ufficio, con la possibilità di essere accompagnati e assistiti, se lo si desidera, dal proprio legale.

Il costante aggiornamento unito ad una solida preparazione tecnica ed alla passione per il proprio lavoro sono garanzia di professionalità, avvallata, inoltre, dalla tempestività negli interventi e dalle sofisticate attrezzature utilizzate.

I servizi, privati, aziendali e penali, sono rivolti a persone fisiche, studi legali, compagnie di assicurazioni, società e altre organizzazioni.

Investigazioni (tipologie)

Investigazioni Private

I servizi proposti mirano a soddisfare ogni esigenza del privato cittadino, al fine di tutelare i diritti per legge previsti. Gli incarichi spaziano dalle classiche indagini volte all’accertamento dell’infedeltà coniugale, ai controlli sui minori, oggi più che mai esposti a fonti di rischio. Inoltre, sono possibili indagini utili in sede giudiziaria per l’affidamento dei minori, indagini per casi di stalking e, naturalmente, ricerca di informazioni, indagini in casi di frodi assicurative e accertamenti in ambito di sinistri stradali.

Investigazioni Aziendali

Comprendono servizi molto diversificati tra loro, volti a fornire soluzioni concrete ad aziende, imprese ed esercizi vari. Rispetto al passato, al giorno d’oggi è necessario fronteggiare nuovi tipi di minacce, tra cui il crimine informatico, lo spionaggio industriale, la perdita di informazioni riservate e/o segreti industriali. L’agenzia investigativa Fidelia propone una vasta gamma di servizi possibili in ambito aziendale, comprendenti security d’impresa, business intelligence ed accertamenti vari.

Investigazioni Penali

La figura dell’investigatore può, per legge, affiancare la difesa durante il processo al fine di ricercare/verificare delle eventuali fonti di prova e/o mezzi di prova a vantaggio dell’indagato. L’attività consiste nel reperire prove e controprove a tutela di diritti ed interessi concreti, per far valere o difendere l’interesse del cliente in sede giudiziaria, come sancito dalla riforma del “giusto processo”.

Perchè FIDELIA?

Esperienza, professionalità, puntualità nel servizio.
Ecco i casi trattati con maggior frequenza:

GRAFICO_servizi_FIDELIA2

Investigazione e Sicurezza

Chiama il 339.67.63.000 e fissa un appuntamento gratuito con l’investigatore privato.

Spot Pubblicitario

Normative / Storia

La disciplina relativa agli “Istituti di Investigazioni Private e di Informazioni Commerciali” fu regolamentata dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (TULPS), approvato con Regio Decreto del 18 Giugno 1931 e rimase quasi immutata sino al 2010.
Nel 1989 la figura del detective privato venne ufficializzata anche nel contesto processuale, nell’ambito delle indagini difensive, per la parità tra accusa e difesa; precisamente, l’articolo 38 del decreto legislativo numero 271 del 28 luglio 1989 recitava: “I difensori, anche a mezzo di sostituti e di consulenti tecnici, hanno facoltà di svolgere investigazioni per ricercare ed individuare elementi di prova a favore del proprio assistito e di conferire con le persone che possano dare informazioni. L’attività prevista dal comma 1 può essere svolta, su incarico del difensore, da investigatori privati autorizzati”. Il citato articolo 38 è stato abrogato dalla Legge numero 397 del 7 Dicembre 2000, che ha introdotto il Titolo VI/bis del Libro V del Codice di Procedura Penale, attraverso gli articoli dal 391bis al 391 decies, i quali ampliano la precedente norma.
Inoltre, il più recente Decreto ministeriale numero 269 del 2010 regolamenta : “Disciplina delle caratteristiche minime del progetto organizzativo e dei requisiti minimi di qualità degli istituti e dei servizi di cui agli articoli 256 bis e 257 bis del Regolamento di esecuzione del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, nonché dei requisiti professionali e di capacità tecnica richiesti per la direzione dei medesimi istituiti e per lo svolgimento di incarichi organizzativi nell’ambito degli stessi istituti”; dunque, tale decreto ministeriale specifica le tipologie di indagine che un investigatore privato è autorizzato a compiere.